Cassa Centrale Banca oggi

Una squadra per le Banche

Da oltre 40 anni operiamo come Partner di riferimento delle Banche, condividendone valori, cultura, strategie e modello organizzativo.
Un impegno per rendere sempre più efficiente e competitivo il sistema sul mercato e contribuire allo sviluppo del territorio.

Oggi, siamo un Gruppo in movimento.
Profondamente impegnato a costruire un nuovo grande Credito Cooperativo.

Partecipare alle decisioni, condividere gli obiettivi, fare sistema.
Il nostro è un lavoro di squadra.

Noi abbiamo scelto di accettare la sfida.
Di evolvere, di crescere, di credere nel futuro del sistema del Credito Cooperativo Italiano.

Vogliamo credere nelle molteplicità, puntare sulle specificità, aggregare le differenze.
Perché pensiamo che ogni parte sia fonte di ricchezza per il centro e le sue periferie.

Noi sappiamo come arrivare al risultato.
Lavorando per valorizzare le eccellenze di un mondo chiamato al cambiamento.

Tutti, insieme per “Il Nuovo NOI”

“L’obiettivo è evolvere un sistema di banche radicate nelle proprie comunità e orgogliose della propria storia in un sistema di banche locali autonome e competitive, organizzate in un moderno Gruppo Bancario Cooperativo Italiano”.

 “Ci poniamo l’obiettivo di creare un Gruppo Bancario Cooperativo basato su un modello di sviluppo originale in grado di coniugare il valore e l’autonomia di un sistema di banche locali, espressione dei diversi territori, con il coordinamento e l’attività di indirizzo tipiche di una capogruppo bancaria.

Il Presidente Giorgio Fracalossi
Verona, 13 Ottobre 2016

 

PREMESSE

Dinamiche economico finanziarie dell’ultimo decennio : deflazione

Stretta sul credito : normativa BCE sempre + stringente

Implosione sistema bancario italiano

Impatto tecnologico

2015 riforma Banche Popolari

Autoriforma del credito cooperativo : nascita 2 Gruppi

IL PROGETTO DI CASSA CENTRALE BANCA

 

I PRINCIPI CARDINE

Il nostro progetto si sviluppa attorno a principi cardine ben definiti, che costituiscono le linee guida per creare un Gruppo che sia fondato su logiche di mutualità e condivisione, garantendo la giusta autonomia alla BCC/CR.

I PRINCIPI CARDINE

 Solidità patrimoniale elevata

  • Avere una buona solidità patrimoniale, disponendo di ampio patrimonio libero infragruppo.
  • Raggiungere un CET 1 Ratio collocato tra i maggiori livelli del sistema bancario.

Solidità Patrimoniale (CET 1 ratio al 30 giugno 2017)

Solidità Patrimoniale (CET 1 ratio al 30 giugno 2017)

AUTONOMIA E VIRTUOSITÀ

    • Garantire una partecipazione attiva delle BCC/CR virtuose alla definizione delle strategie del Gruppo e degli obiettivi operativi.
    • Lasciare un buon livello di autonomia operativa, modulata secondo la virtuosità delle BCC/CR

VALORIZZAZIONE DEL RAPPORTO CON I SOCI, I CLIENTI ED IL TERRITORIO

  • Sviluppare un’offerta adatta a soddisfare tutti i bisogni dei soci e dei clienti.
  • Mantenere e promuovere le relazioni con la comunità locale.
  • Effettuare investimenti finalizzati nel migliorare il contesto economico, sociale e culturale del territorio.

 

UN GRUPPO UNITO CHE CONTA

Il Gruppo Bancario Cooperativo CCB si posizionerà tra i principali gruppi bancari italiani per attivo (8°)  e sarà il più solido (1°).

Totale attivo top10 (€mld)

 

I PRINCIPI CARDINE

GRUPPO SNELLO ED EFFICIENTE 

  • Avere una governance equilibrata e la giusta agilità decisionale.
  • Semplificare i processi attraverso una crescente digitalizzazione.
  • Sviluppare sinergie di ricavi e costi attraverso la valorizzazione dei centri di eccellenza e delle best practice.
  • Ideare un sistema di controlli interni accentrato con le migliori competenze e metodologie a disposizione del Gruppo.

 

 PRINCIPALI ELEMENTI

 VIA PARTECIPATIVA

  • Le BCC/CR parteciperanno in misura maggioritaria (51%) al capitale sociale della Capogruppo del GBC.
  • La forma societaria di SpA della Capogruppo rafforzerà la capacità del GBC nella raccolta di capitale sul mercato e rappresenterà un’opportunità di alleanze strategiche con partner istituzionali che condividono i principi ispiratori e i valori del GBC.

 CONTRATTO DI COESIONE

  • Ogni BCC/CR dovrà aderire al Gruppo Bancario Cooperativo (GBC).
  • Per aderire le BCC/CR sottoscriveranno un contratto di coesione che disciplinerà il funzionamento del Gruppo.
  • Le BCC/CR rimarranno autonome dal punto di vista gestionale in funzione del livello di rischiosità*.

 GARANZIA RECIPROCA

  • La Capogruppo e le diverse BCC/CR aderenti si sosterranno reciprocamente tramite «garanzie incrociate».
  • Questo meccanismo prevede sistemi di compensazione tra le BCC/CR che ricevono supporto e quelle che prestano garanzia.

Gli elementi fondanti della riforma mirano quindi a creare le condizioni per attualizzare e rafforzare un modello bancario basato su:

  • la partecipazione e l’autonomia collegata alla rischiosità;
  • la ricerca di vantaggi collettivi;
  • Le BCC/CR continueranno ad essere banche autonome, cooperative, locali, ma inserite in un sistema più coeso ed efficiente.

 CRESCITA E INNOVAZIONE

  • Potenziare la capacità di investimento in innovazione e tecnologia per migliorare l’offerta.
  • Ampliare la conoscenza dei clienti beneficiando di dati comuni ed integrati.
  • Ottimizzare l’efficienza dei processi informativi mettendo a fattor comune le competenze e le esperienze.