20 novembre 2017

Banca Suasa contribuisce al nuovo ‘Atelier Creativo’ della Scuola di Cesano

E’stata inaugurato il nuovo ‘Atelier Creativo’ della Scuola Primaria Cesano. È un’aula innovativa con nuovissime dotazioni digitali che servirà ad aiutare lo sviluppo della manualità degli alunni applicata al computer.

Il coninvolgimento delle associazioni del territorio, ‘Cesano Per’ e ‘La Marina Pro Cesano’ e gli ‘Amici della foce del Cesano’, che sono sempre vicine alla scuola con la loro fattiva ed importante collaborazione, hanno contribuito alzare il punteggio del progetto, così come il contibuto di 2.400 euro, concesso da Banca Suasa, ha permesso di avere il massimo dei punti nel campo dei contributi privati.

Da anni la scuola di Cesano si esprime attraverso un laboratorio artistico permanente, con percorsi finalizzati allo sviluppo della creatività e alla scoperta delle potenzialità espressive dei bambini, attraverso tutti i linguaggi teatrale, fotografico, motorio, gestuale, grafico-pittorico e musicale, per approfondire le proposte curricolari.

La dirigente scolastica, prof.ssa Fulvia Principi, ha sottolineato come “nell’Atelier creativo attraverso la sensibilità culturale sono riuniti i mondi apparentemente distanti, della manualità e dell’informatica, l’analogico e il digitale, valorizzando gli aspetti del pensiero astratto immaginativo grazie al lavoro svolto con passione e professionalità da parte di tutti gli insegnanti del plesso: Luca Paci, Beatrice Berluti, Paola Sanpaolo, Katia Mazzoli, Saragein Sbriscia, Cinzia Goffi, Cinzia Grossi, Cristina Pacenti, Silvia Costanzi e Laura Bucci.

Con questa nuova aula-laboratorio si faciliterà l’uso degli strumenti informatici e l’interazione fra generazioni, fondendo i linguaggi artistici. Attraverso il coding e la robotica, l’artigianato e la creatività, incontreranno già nelle prime fasi dell’apperendimento le tecnologie digitali. L’attività del laboratorio grazie a metodi didattici innovativi, favorisce nell’attività di tuttti i giorni, l’incontro essenziale tra sapere e saper fare, tra lo studente e la realtà che lo circonda.

Nelle Marche si sono aggiudicate il finaziamento indetto dal Miur, denominato ‘Di arte in arte, dal digitale al manuale, andata e ritorno’, cinquantuno scuole. La scuola Primaria di Cesano è risultata vincitrice come prima scuola di Senigallia e 21° nella Regione. “Questa scuola, che è già naturalmente una aula didattica sul mare essendo collocata proprio davanti alla spiaggia, si arrichisce di uno spazio che con le nuove dotazioni adatte alla elaborazioni di fotografie, sia con sistemi tradizionali, che innovativi, rende omaggio alla titolazione di tutto l’Istitituto Comprensivo a Mario Giacomelli’”, ha commentato l’assessore alla Cultura di Senigallia, Simonetta Bucari.

Il Progetto è stato ideato dal gruppo di progetto Piano Nazionale Scuola Digitale dell’Istituto Comprensivo Mario Giacomelli, formato dalle Insegnanti: Mariangela Manna, Denise Guidi e Sabrina Sereni e realizzato dalla progettista, Laura Bucci.

L’Atelier creativo è un’esperienza inclusiva, interculturale, capace di realizzare e valorizzare linguaggi diversi, abilità diverse, in un ‘ottica di sperimentazione, gioco, scoperta ed espressione. L’associazione Lapsus si occuperà di arte terapia e metterà a disposizione le proprie competenze tra artisti diversamente creativi con gli alunni dell’Infanzia e Primaria. L’associazione Upupa e Colibrì, che si occupa di grafica, proporrà laboratori di comunicazione visiva interculturale.

Verranno realizzate attività che offriranno una prospettiva creativa di interazione fra le tecniche digitali e analogiche di stampa, registrazione audio, fotografia e video, in una ricerca continua che partirà dagli elaborati realizzati con tecniche innovative procedendo in direzione inversa a quella dell’evoluzione tecnologica, sperimentando metodi artigianali e valorizzando un corpus di saperi che rischia altrimenti l’estinzione.

Banca Suasa credito cooperativo, è una banca completamente integrata nel suo territorio e ha fra le sue priorità quello di restiruire alla sua comunità quello che prende attraverso l’attività bancaria, perciò è stato del tutto naturale finaziare questo progetto che contribuisce alla crescita emotiva e culturale dei nostri bambini”, ha detto il presidente Maurizio Minucci, intervenuto durante l’attesa inaugurazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: